Il Campionato Italiano di corsa in montagna inizia a Saluzzo

News Podismo

Pubblicato il: 07/06/2018



Il Campionato Italiano di corsa in montagna si svolge in due prove. La prima, di salita e discesa, si terrà a Saluzzo domenica 10 giugno; la seconda, di sola salita, è in programma il 22 luglio da Tavagnasco a Santa Maria Maddalena ai Piani. Per la prima volta nella storia il Campionato Italiano sarà tutto “piemontese” – tra le province di Cuneo e di Torino – e la corsa verso i titoli tricolori inizierà tra pochi giorni con l’evento organizzato dall’Atletica Saluzzo, valido oltretutto come prova di selezione per i Campionati Europei di corsa in montagna, in calendario il primo luglio a Skopje (Macedonia).

Anche per questo motivo sono attesi alla partenza i migliori specialisti a livello nazionale. Tra loro la valtellinese Alice Gaggi, che l’8 settembre del 2013 vinse il titolo mondiale nel giorno del suo 26esimo compleanno, e la torinese Camilla Magliano, al rientro da un infortunio e convocata per gli imminenti Mondiali di lunghe distanze, a Kapacz (Polonia) il 24 giugno. Con loro Samantha GalassiElisa Desco e Valentina Belotti, la maratoneta Emma Quaglia e l’ex marciatrice azzurra Rossella Giordano. In campo maschile ci saranno i gemelli Martin e Bernard Dematteis, “padroni di casa” in quanto cuneesi e freschi vincitori del titolo italiano nell’analoga competizione a staffetta, disputata ad Arco di Trento nell’ultima domenica di maggio.

Al via posto in piazza — ci saranno atleti provenienti da ogni regione d’Italia e divisi nelle categorie Junior, Promesse e Senior (maschili e femminili). Tre i percorsi, con lunghezze diverse in base alla categoria e partenze lungo tutta la mattinata. Senior e Promesse donne scatteranno alle 10, gli uomini alle 11.30; entrambe le prove si svolgeranno su un percorso di 11,8 km e 560 metri di dislivello positivo, con un giro pianeggiante “di lancio” per le strade di Saluzzo e due giri di un tracciato disegnato tra luoghi di storia e di cultura, in mezzo ai parchi e tra le ville della collina che sovrasta il centro della cittadina. La corsa transiterà per la Castiglia e per la casa di Silvio Pellico, per l’Antico Palazzo Comunale, la Torre Civica, il Museo Civico Casa Cavassa e la Cattedrale, proponendosi con un percorso insolito – con poca montagna – ma ugualmente suggestivo, capace di unire gli aspetti tecnici e agonistici a quelli promozionali del territorio.

L’Atletica Saluzzo ha già organizzato in passato una prova del Campionato Italiano di corsa in montagna, nel 2014 a Oncino, piccolo comune della provincia di Cuneo ai piedi del Monviso. Oggi è una delle più floride realtà a livello nazionale in materia di corsa campestre e di corsa in montagna, specialità di cui detiene il titolo italiano Allieve di società. Diversi suoi atleti – Valentina Gemetto, Riccardo Rabino, Lorenza Beccaria e Andrea Rostan, tutti appartenenti alla categoria Promesse (under 23) – hanno vestito di recente la maglia azzurra della nazionale giovanile.

La prima prova del Campionato Italiano di corsa in montagna è uno dei tre eventi che compongono il programma di Montagna Tricolore, progetto promosso e patrocinato dalla Regione Piemonte in collaborazione tra Assessorato allo Sport e Assessorato alla Montagna. Gli altri due appuntamenti sono la seconda prova del Campionato, prova di selezione per i Mondiali che si terranno a Canillo (Andorra) il 15 settembre, e il Memorial Partigiani Stellina, in programma il 26 agosto. L’obiettivo di Montagna Tricolore è mettere in risalto le potenzialità organizzative del Piemonte, le sue ricchezze e possibilità in materia di montagna e sport all’aria aperta. A partire da domenica, quando Saluzzo sarà capitale italiana della corsa in montagna.

Luca Bianco

Foto Damiano Benedetto/corsainmontagna.it

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni