Ginnastica Artistica: Lorenzo Pisano, dalla nazionale alla serie A

Ginnastica Artistica News

Pubblicato il: 06/06/2018



Lorenzo Pisano non dimenticherà mai l’esordio in nazionale. Per anni ha inseguito la maglia azzurra e una decina di giorni fa l’ha vestita per la prima volta a Osijek, in Croazia, nella prima tappa di Coppa del Mondo. Sognava la convocazione da almeno due stagioni, da quando nel settembre del 2015 conquistò al Palavela di Torino il suo primo titolo italiano assoluto al volteggio; titolo poi confermato nel 2016, cui ha fatto seguito un altro podio assoluto di specialità, al corpo libero nel 2017. Lorenzo ha definito la trasferta croata come «un’esperienza bellissima»; del resto non gli era ancora capitato di gareggiare accanto a così tanti ginnasti con all’attivo partecipazioni e finali olimpiche.

«La gara sarebbe potuta andare meglio – prosegue l’atleta tesserato per la Società Ginnastica Victoria di Torino, classe 1995, giunto 16esimo al volteggio e 24esimo al corpo libero – sul campo ho sentito parecchia emozione ma ho comunque scoperto di non essere così distante dai migliori a livello internazionale; certo, devo imparare a gestire meglio la tensione, sperando di poter vivere altre esperienze di questo tipo».

Lorenzo Pisano ha intrapreso la strada verso la nazionale da bambino, il primo giorno che ha varcato la soglia della palestra della Reale Società Ginnastica di Torino. A 12 anni però iniziò a giocare a tennis, sport cui si dedicò per circa cinque stagioni prima che la passione per la ginnastica tornasse a prevalere. «Nell’estate del 2012, proprio nel periodo delle Olimpiadi, un’amica mi invitò a riprendere alla Victoria – racconta Lorenzo – inizialmente sperimentai l’acrobatica, poi tornai all’artistica. Della ginnastica mi piacciono la varietà di esercizi e la sua complessità; amo le sensazioni che sa regalare, il fatto di riuscire a compiere movimenti che in pochi sanno fare».

Nella seconda parte di carriera Lorenzo si è concentrato principalmente su volteggio e corpo libero, diventando uno dei migliori in Italia in entrambe le specialità. Quest’anno affronta il campionato di serie A in prestito alla Virtus Pasqualetti di Macerata. È tra le punte di diamante di una squadra molto competitiva, quarta in classifica generale dopo due prove e intenzionata a vincere una medaglia nella terza, in programma a Torino l’8 e 9 giugno.

«Con una gara senza errori possiamo ambire anche alla vittoria – assicura Lorenzo, che insieme alla formazione marchigiana, con un bel risultato nell’ultima tappa alle porte, potrebbe salire sul podio finale del campionato. Il prossimo obiettivo saranno gli Assoluti in calendario nel primo fine settimana di luglio, manifestazione importante di per sé e in vista di una futura maglia azzurra. Prima però si torna al Palavela, teatro di dolcissimi ricordi negli anni passati, laddove il sogno della nazionale è cominciato.

Luca Bianco

Per informazioni sulla terza tappa del Campionato Italiano clicca qui

Foto di Charlie Stive Dagna

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni