Campionati Italiani femminili su strada, il conto alla rovescia è iniziato

Ciclismo News Sport Femminile

Pubblicato il: 15/05/2018



Mancano 40 giorni ai Campionati Italiani femminili di ciclismo su strada, che domenica 24 giugno porteranno alle porte di Torino le migliori interpreti della disciplina a livello nazionale. Sono attese più di 250 atlete, equamente distribuite nelle due categorie in gara – Junior (under 19) e Elite – e in rappresentanza di circa 30 società di tutta Italia. Numeri importanti, per un evento organizzato dalla Ciclistica Rostese Rodman e ospitato per il secondo anno consecutivo dalla Regione Piemonte. Nel 2017 attraversarono le province di Asti e Torino, dalla stessa Asti fino a Borgofranco d’Ivrea, i Campionati Italiani su strada e crono, maschili e femminili di varie categorie comprese quelle paralimpiche. Tra poco più di un mese si partirà da Rivoli.

Le Elite passeranno per la Palazzina di Caccia di Stupinigi e torneranno a Rivoli, con passaggio di fronte al Castello prima di dirigersi verso Givoletto. Quindi affronteranno la salita di La Cassa, poi un nuovo tratto pianeggiate tra Fiano, Robassomero e Ciriè. Saliranno ancora tra Rocca Canavese, Rivara e Forno Canavese, prima di dirigersi verso Cuorgnè e Rivarolo e verso il traguardo posto in prossimità del Castello di Agliè. Comporteranno così i quasi 118 kilometri della prova, 40 in più rispetto alle Junior che in pratica non effettueranno il primo giro tra Rivoli e Stupinigi.

“Il percorso è molto impegnativo e altrettanto suggestivo” spiega Massimo Benotto, presidente della Ciclistica Rostese, “impegnativo secondo le indicazioni del CT della nazionale femminile Edoardo Salvoldi, che vuole verificare la condizione delle atlete in condizioni simili a quelle che le azzurre troveranno ai Mondiali. Suggestivo perché alle difficoltà tecniche unisce attrazioni artistiche come la Palazzina di Caccia di Stupinigi, i castelli di Rivoli e di Agliè, luoghi di storia e di cultura della nostra regione”.

Da segnalare inoltre la presenza dei traguardi volanti a Stupinigi, Ciriè e Forno Canavese. Per quanto riguarda invece le atlete al via, spiccano tra le piemontesi i nomi di Elisa Balsamo e Elisa Longo Borghini. Elisa Balsamo, cuneese classe 1998, è entrata l’anno scorso nella categoria Elite. Da Junior ha vinto i Mondiali in linea nel 2016 e nello stesso anno si è laureata campionessa italiana e vicecampionessa europea, raccogliendo titoli e medaglie internazionali anche su pista.

Elisa Longo Borghini è invece nata a Ornavasso (Verbano-Cusio-Ossola) nel dicembre del 1991, ha raccolto tre titoli nazionali a cronometro e uno in linea proprio nella passata edizione dei tricolori; sempre nella prova in linea ha conquistato il bronzo iridato nel 2012 ed è salita sul terzo gradino del podio olimpico a Rio nel 2016. Il prossimo 24 giugno sarà una delle stelle più luminose di un grande Campionato italiano.

Luca Bianco

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni