Pallanuoto: Torino 81 ottima per 10 minuti, ma vince Brescia

News Pallanuoto

Pubblicato il: 21/04/2018



Per il secondo anno consecutivo la sfida tra Torino 81 e Brescia si è disputata al Palazzo del Nuoto di Torino e come nel maggio scorso i gialloblu hanno dovuto abbandonare la piscina Monumentale per il concomitante Campionato Italiano di tuffi. Come nella passata stagione, secondo pronostico, i vicecampioni d’Italia hanno portato a casa i tre punti, oggi frutto di un secco 7-19 (parziali 2-1 1-7 1-6 3-5). Sulla dimensione del punteggio pesa in maniera decisiva l’espulsione per brutalità di Daniel Presciutti arrivata nel secondo periodo, che secondo regolamento ha permesso ai lombardi di giocare quattro minuti in superiorità numerica. “Un fischio che nessuno, compresi i nostri avversari, ha capito” ha commentato a fine gara il Direttore Sportivo Marco Raviolo, che ha poi aggiunto “la decisione dell’arbitro non ha alterato l’esito del match, che Brescia avrebbe vinto ugualmente, ma molto probabilmente ha inciso sul passivo”.

Da sottolineare l’ottima partenza della Torino 81, carica e motivata come auspicato alla vigilia da coach Simone Aversa. Sotto 3-2 dopo due minuti della seconda frazione, Brescia è entrata in partita e ha preso vantaggio anche grazie al citato episodio dell’espulsione ai danni del più giovane dei tre fratelli Presciutti in campo. Gli altri due, Nicolas e Christian, sono entrati nel tabellino dei marcatori con una doppietta; tripletta per Rizzo, due reti anche per Manzi, Muslim, Guidi, Janovic e Vukcevic; un gol per Guerrato e Paskovic. Tre centri, tra i torinesi, per Gaffuri e Gandini, accompagnati dalla marcatura di Vuksanovic.

“Di questa partita salvo un quarto e mezzo” spiega il tecnico piemontese, “abbiamo iniziato con il piglio giusto, secondo quanto ci eravamo detti alla vigilia e sfruttando un loro avvio sottotono. Poi siamo calati decisamente, anche una volta ristabilita la parità numerica”. Archiviata questa 22esima giornata, la Torino 81 si prepara per la trasferta di sabato prossimo a Trieste. I playout sono ormai inevitabili per i gialloblu e lo sono quasi anche per i friulani; in vista dell’epilogo della stagione in programma a Siracusa sarà quindi una partita importante per entrambe le squadre, sia a livello tecnico sia a livello mentale.

Reale Mutua Torino 81 Iren – AN Brescia 7-19 (2-1 1-7 1-6 3-5)
Torino 81: Aldi, Pavlovic, Gandini 3 (1 rig.), Gattarossa, Maffe’, Oggero, D’souza, Vuksanovic 1, Presciutti, Audiberti, Gaffuri 3, Giuliano, Raschini. All. Aversa
Brescia: Del Lungo, Guerrato 1, Presciutti 2, Manzi 2, Paskovic 1, Rizzo 3 (1 rig.), Muslim 2, Guidi 2, Presciutti 2, Bertoli, Janovic 2, Vukcevic 2, Morretti. All. Bovo
Arbitri: Guarracino e Pascucci
Espulsi nel secondo tempo Daniel Presciutti (Reale Mutua Torino) per brutalità e Bertoli (Brescia) per mancata uscita dopo fallo grave. Superiorità numeriche: Torino 2/9 + un rigore, Brescia 4/13. Uscito per limite di falli Guerrato (Brescia) nel quarto tempo

Risultati e classifica della serie A1 di pallanuoto a questo link

Foto Tonello Abozzi

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni