Football Americano: Alessandro Brena, ritorno in prima divisione con i Giaguari

Football Americano News

Pubblicato il: 10/03/2018


football americano - Giaguari Torino

Giovedì Alessandro Brena ha compiuto 43 anni e domani scenderà in campo per la prima partita dell’Italian Football League 2018. Vestirà una maglia diversa rispetto a quella indossata nelle ultime stagioni con i Blacks e BlackBills Rivoli e guiderà i Giaguari Torino nell’esordio casalingo contro i Dolphins Ancona. Per Alessandro sarà un po’ come tornare al passato. Nel 1992 iniziò a giocare a football americano proprio nei Giaguari e con la squadra giallonera debuttò nel massimo campionato nazionale. Poi si trasferì ai Blacks, quindi ai Frogs Legnano e ai Lions Bergamo, dove vinse uno scudetto nel 2005 e giunse fino alla finale di Coppa dei Campioni, partecipando nel mentre a un Europeo con la nazionale.

Insomma, non soltanto per questioni anagrafiche è uno dei leader dei Giaguari, che con il roster più forte e completo degli ultimi anni puntano dritti alle semifinali. Il salto di qualità è avvenuto anche grazie all’innesto di ben 12 giocatori provenienti dai BlackBills; quest’ultimi hanno conquistato la promozione in IFL vincendo l’ultimo campionato di seconda divisione, poi sono passati in blocco ai Giaguari in seguito allo scioglimento della loro squadra. “L’attesa è stata lunga e non vediamo l’ora di iniziare” assicura Alessandro, “i ragazzi che erano già qui hanno desiderio di far meglio rispetto alla passata stagione, noi arrivati in autunno vogliamo dare un importante contributo per raggiungere l’obiettivo”.

L’esperienza smorzerà l’emozione, ma per Alessandro Brena la partita di domani sarà ugualmente speciale. Sul prato del Nebiolo avrà al suo fianco tanti ragazzi da lui stesso cresciuti e allenati ai Blacks; e ritroverà un altro veterano come Yuri Durigon, suo compagno di squadra nei primi anni in giallonero. “Speravo di tornare un giorno a giocare in prima divisione” ammette; anche per questo la sfida contro i Dolphins sarà particolare, perché aprirà quella che forse sarà la sua ultima stagione da giocatore, la 26esima. Tuffarsi nel nuovo campionato gli servirà inoltre a riscoprire un tipo di gioco abbandonato per diversi anni; non così diverso, in realtà, da quello delle squadre di vertice della seconda divisione, anche se un po’ più veloce e un po’ più tecnico.

“Qui ci alleniamo in maniera simile alle passate stagioni, specialmente all’anno scorso in cui peraltro abbiamo avuto un coach statunitense” spiega Alessandro, “a livello tecnico direi che noi ex BlackBills ci siamo inseriti bene nel gruppo storico dei Giaguari, ma ovviamente dovremo aspettare le prime partite ufficiali per averne conferma. Per quanto riguarda lo spogliatoio siamo stati accolti a braccia aperte. Del resto al di là della rivalità sportiva tra Blacks e Giaguari i ragazzi sono amici e si conoscono da tanto tempo”.

I Giaguari avrebbero dovuto giocare la prima giornata sabato scorso contro i Panthers Parma. Poi neve e freddo hanno fatto slittare il match a sabato 24 marzo. Il rinvio ha contribuito ad accrescere la voglia di scendere in campo e ora è davvero tutto pronto per la prima partita contro Ancona. L’ultimo incontro ufficiale dei gialloneri risale alla sfida di wild card persa a giugno contro i Seamen campioni d’Italia. Si riparte con l’obiettivo di fare un passo in più, domani alle 14.

Luca Bianco

Maggiori informazioni su Giguari-Dolphins e sulla stagione di IFL sul sito ufficiale dei Giaguari

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni