Pallanuoto: la Torino 81 al giro di boa del campionato

News Pallanuoto

Pubblicato il: 10/02/2018



Dopo una pausa di due settimane riparte oggi la serie A1 di pallanuoto e con essa il campionato della Reale Mutua Torino 81 Iren, giunto al giro di boa della regular season. I gialloblu guidati da coach Simone Aversa scenderanno in campo alle 18 e affronteranno lo Sport Management nella seconda sfida in programma alla piscina Monumentale. Il pomeriggio di pallanuoto torinese si aprirà infatti alle 15.45 con il match tra Dinamica e Sportiva Sturla, scontro diretto per il primo posto in classifica nel girone 1 di serie B. Poi toccherà alla Torino 81, consapevole di trovarsi di fronte a una delle formazione più forti d’Italia; la seconda, classifica alla mano, capace di vincere 12 partite nel girone di andata (su 13) arrendendosi soltanto alla capolista Pro Recco.

Difficile pensare di strappare anche solo un punto, ma per i padroni di casa sarà ugualmente importante offrire una prestazione di carattere. “Spesso giocare contro avversari di questo livello ti spinge a superare il tuo limite e in ogni caso è un grande stimolo” spiega Simone Aversa, “per questo credo che la partita di oggi sarà un ottimo allenamento”. Il calendario metterà poi la Torino 81 di fronte a un nuovo week end di pausa, poi alla sfida esterna contro la Pro Recco, quindi a un nuovo fine settimana di riposo, prima di una serie di partite decisamente più abbordabili – Lazio, Acquachiara, Catania – con cui i gialloblu proveranno a rilanciarsi in classifica.

“Abbiamo impostato la preparazione per arrivare al massimo della forma a marzo e nei due mesi successivi” prosegue coach Aversa, “nei giorni scorsi la squadra ha riposato, poi è tornata in piscina con tanta voglia di lavorare. Ci dà fiducia la consapevolezza di essere migliorati molto rispetto alle prime uscite di campionato, anche se questa crescita non si è concretizzata in termini di risultati”.

“Ci è mancata continuità all’interno delle singole partite” conclude il tecnico torinese, “in alcuni casi abbiamo iniziato bene e perso lucidità nella seconda metà di gara o negli ultimi minuti, per esempio nelle recenti trasferte a Firenze e Bogliasco; altre volte abbiamo invece pagato un avvio ‘lento’, giocando poi alla pari nel resto del match”.

Qualche punto è stato lasciato per strada, ma ora è tempo di guardare avanti. Le dirette avversarie nella lotta per non retrocedere non sono vicinissime ma neppure troppo lontane; in questo momento i playout sembrano l’epilogo più probabile ma per provare a conquistare la salvezza diretta c’è un intero girone di ritorno. Tutto da vivere.

Luca Bianco

Risultati e classifica della serie A1 a questo link

Foto di Tonello Abozzi

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni