Martin Sinkovic e Diana Dymchenko vincono la Silver Skiff dei record

Canottaggio News

Pubblicato il: 12/11/2017



Quando nel 1992 Vittorio Soave organizzò la prima Silver Skiff, come una sorta di “scommessa” tra atleti master della Reale Società Canottieri Cerea e degli altri circoli remieri torinesi, molto probabilmente non immaginava che nel 2017 la Silver Skiff si sarebbe organizzata per la 26esima volta consecutiva e che avrebbe richiamato sul Po oltre 1000 atleti di ogni età, categoria e livello tecnico. Il carattere amatoriale che la manifestazione aveva nell’idea originaria è insito nel nome, con l’aggettivo “Silver” (argento) a identificare il colore grigio dei capelli dei primi partecipanti, non più ragazzini. Ma lo spirito amichevole è ancora lo stesso di una volta, anche se accanto ai semplici appassionati si sono aggiunti campioni olimpici e iridati.

I risultati
Uno di loro, il croato Martin Sinkovic, ha vinto oggi per il secondo anno consecutivo e ha sfiorato il record della gara concludendo gli 11 km in 40’19″70, appena un secondo più del primato stabilito dal neozelandese Mahe Drysdale, anch’egli oro ai Giochi e oggi 13esimo. Al secondo posto staccato di circa sei secondi si è piazzato Valent Sinkovic, fratello di Martin e con lui vincitore del doppio a Rio 2016. Medaglia di bronzo per lo svizzero Michael Schmid. Primo degli italiani e di conseguenza vincitore del Trofeo Vitale – Baima Poma è stato Francesco Fossi (Fiamme Gialle), sesto assoluto. Dal settimo al nono posto della classifica generale ci sono gli altri azzurri Stefano Oppo (Carabinieri), Lorenzo Galano (Esperia), primo torinese e primo under 23, e Gabriel Soares (Marina Militare). In campo femminile ha trionfato l’ucraina Diana Dymchenko, seconda lo scorso anno e oggi prima davanti alle azzurre Valentina Rodini (Fiamme Gialle) e Federica Cesarini (Gavirate), rispettivamente oro e argento tra i pesi leggeri. Quarta assoluta e miglior torinese l’altra azzurra Kiri Tontodonati (CUS Torino). Il portoghese Pedro Fraga ha vinto tra i pesi leggeri, mentre nell’under 23 femminile si è imposta Ludovica Serafini (CC Aniene). Migliori Junior il tedesco Moritz Wolff e la spagnola Esther Briz; tra i Ragazzi successi di Achille Benazzo, tesserato per il Cerea padrone di casa, e della ceca Anna Santruckova.

Da sottolineare la partecipazione di Vittorio Soave, oggi 83enne, sempre e orgogliosamente alla partenza della regata da lui stesso ideata. “Non ho perso un’edizione anche perché è un’occasione per ritrovare tanti amici” afferma, e aggiunge: “mi alleno regolarmente, avere il fiume a due passi da casa è un privilegio”. Il rispetto per questa grande palestra a cielo aperto che è il Po lega tutti gli oltre 1000 partecipanti alla Silver Skiff. “Una manifestazione unica capace di coinvolgere campioni e amatori, giovani, master e diversamente abili” sottolinea Stefano Mossino, Presidente FIC Piemonte, “leggere certi nomi e vederli all’opera a breve distanza è un’emozione per noi appassionati; gareggiare con loro è uno stimolo per tutti gli atleti, compresi i più piccoli che sognano di arrivare un giorno in nazionale, alle Olimpiadi e ai Mondiali”.

“Ricorderemo questa edizione anche per il record di partecipazione” prosegue Mossino, “l’evento è ormai di portata mondiale ed è molto importante per tutta la città di Torino, per la sua valenza tecnica, sociale, educativa e turistica. Avere tra i protagonisti anche alcuni atleti piemontesi è motivo di orgoglio per il nostro movimento regionale, in costante crescita numerica e qualitativa grazie all’ottimo lavoro delle società e dei tecnici”.

Risultati completi a questo link

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni