Tennis: Deborah Chiesa e Anastasia Grymalska sorprendono le teste di serie 2 e 3

Pubblicato il:   ·   Di: Roberto Bertellino

Tags:
Tennis: Deborah Chiesa e Anastasia Grymalska sorprendono le teste di serie 2 e 3

Pioggia ancora protagonista nella seconda giornata di tabellone principale del Trofeo Ma-Bo edizione numero 10, 25.000 $ ITF femminile in corso al Nord Tennis Sport Club di Torino. Dopo aver costretto all’interruzione del programma di lunedì sera, con due match di primo turno in campo, anche oggi attorno alle 13 ha fatto la sua comparsa, poco dopo la conclusione di due dei primi tre match in palinsesto. Se infatti era stata veloce la brasiliana Paula Cristina Goncalves a superare con un doppio 6-1 la qualificata australiana Seone Mendez, non così si può dire delle altre quattro protagoniste delle sfide d’apertura. Confronti che si sono conclusi non senza sorprese. Sul campo 1 (Giannini), infatti è stata Deborah Chiesa ad avere la meglio su Georgia Brescia, seconda testa di serie e numero 214 della lista mondiale. Dopo aver ceduto il primo set 3-6, la Chiesa ha iniziato a tenere più in campo i propri fendenti, accelerando soprattutto con il rovescio e costringendo ad affannosi recuperi l’avversaria, oltretutto condizionata da un problema fisico. Chiesa a segno nel secondo parziale con la stessa moneta (6-3) e senza più ostacoli nella frazione decisiva, vinta 6-0 per il passaggio di turno e con la Brescia sempre più in affanno. Durata totale del testa a testa 2 ore e 31 minuti. Alla fine abbraccio sentito tra le due protagoniste e Brescia costretta a dire addio ai sogni di gloria torinesi.

Sul campo adiacente è stata lotta accesa e di nervi, più che di colpi, tra la pescarese e torinese d’adozione (per via del suo tesseramento per l’US Tennis Beinasco) Anastasia Grymalska e la polacca Katarzyna Piter, numero 3 del lotto e 218 Wta. Prima frazione per la Grymalska, con lo score di 6-1 e Piter costretta ad una fasciatura alla caviglia per una piccola distorsione occorsale in una fase di gioco. Scambi prolungati tra le due, entrambe riluttanti a prendere l’iniziativa. Grymalska più attenta e Piter spesso fuori giri più per nervosismo che per reali difficoltà tecniche. Anche il secondo set ha ricalcato le cadenze del primo. Sul 3-3 è stata la Grymalska, con molta fatica, a conquistare un break. Nel game successivo si è portata sul 40-15 ma non ha chiuso, restituendo così la parità alla rivale di giornata. Nuovo break in favore della pescarese nel gioco numero 9, per il 5-4 e servizio. Questa volta, complici alcuni errori della polacca, Anastasia è riuscita a chiudere e salire tra le migliori sedici sullo score di 6-1 6-4.

“E’ stata dura ma sono riuscita a portare a casa il match – ha detto al termine con un bel sorriso – e questo è ciò che più conta. Non sono al massimo della condizione ma cerco di fare la differenza con l’applicazione e la voglia di combattere quindici dopo quindici”. Ora troverà la belga Boeykens che nel tardo pomeriggio di ieri si era imposta in rimonta sulla spagnola Estrella Cabeza-Candela, recuperando dal 1-4 nel set decisivo. Promossa agli ottavi di finale anche la serba Dejana Radanovic, numero 6 del tabellone principale, che ha piegato in bello stile e prima dell’interruzione per pioggia la spagnola Yvonne Cavalle-Reimers, altra tennista proveniente dalle qualificazioni. Radanovic a segno per 6-1 6-0.

Alle 15, grazie all’ottima capacità di drenaggio dei campi e all’abilità dell’organizzazione, il programma di seconda giornata è ripreso con i match interrotti il giorno prima, ovvero Bronzetti-Marchetti e Lim-Ozgen. La romana Giorgia Marchetti (wild card) ha recuperato lo svantaggio di un set contro l’altra wild card Lucia Bronzetti imponendosi 3-6 6-4 6-2: “Una bella reazione – ha detto al termine – che mi dà fiducia per il prossimo incontro qui a Torino”. Troverà la vincente di Shinikova-Matteucci, ultimo confronto del programma odierno (al momento le due giocatrici sono sul punteggio di un set pari). Avanti anche la francese Alize Lim, che su questi campi ha già vinto nel 2015. Incontrerà la toscana Jessica Pieri, reduce dalla semifinale raggiunta nel 60.000 $ di Roma e oggi a segno con un doppio 6-0 in soli 42 minuti la giovane americana Nina Nikprelevic.

Nella serie delle sorprese di giornata si è inserita la vittoria dell’australiana Zoe Hives, proveniente dalle qualificazioni e numero 575 WTA, contro la croata Tereza Mrdeza, numero 245 del mondo e quinta testa di serie. Hives sempre in spinta e vittoriosa con un doppio 6-3. Il derby spagnolo tra qualificate, Burillo Escorihuela e Bolsova, è andato nettamente alla prima come dimostra lo score di 6-0 6-3. Sarà l’iberica la prossima avversaria di Deborah Chiesa negli ottavi di finale. Promossa oggi anche la messicana Renata Zarazua, numero 8 del tabellone, che ha eliminato in due frazioni la venezuelana Andrea Gamiz (6-4 6-3).

Grande impressione ha continuato a destare nel pubblico anche l’azzurra Stefania Rubini, in un momento di forma assolutamente positivo, che ha sconfitto la georgiana Sofia Shapatava con lo score di 6-4 6-2. Ora troverà Camilla Scala in una sfida tutta da vivere per il passaggio nei quarti. In casa azzurra merita menzione anche la vittoria dell’ex top 300 WTA Anna Giulia Remondina che senza particolari difficoltà (6-3 6-4) ha piegato la greca Kordolaimi, come lei proveniente dalle qualificazioni. Domani in campo gli ottavi di finale del singolare e i quarti di finale della rassegna di doppio, dalle 10. Programma e risultati a questo link.

Foto di Sergio Errigo

  • Condividi sui social

Lascia un commento per questo articolo



Notizie da Twitter

CERCA DOVE FARE SPORT
A TORINO E DINTORNI

Cerca il tuo sport a Torino e dintorni

Cerca il tuo sport, scegli l'impianto,
consulta la scheda e contatta direttamente
la società sportiva.


STAY TUNED!
Leggi tutte le notizie in tempo reale.
SEGUICI SUI SOCIAL!




Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni