Tamburello: al Callianetto il big match

Pubblicato il:   ·   Di: Marco Portinaro

Tags:

Callianetto-tamburelloVa al Callianetto il big match della quinta giornata di ritorno del massimo campionato con il Monte: 13-8 il risultato finale e quattro ore di autentica battaglia. Le due compagini si sono presentate all’appuntamento appaiate in vetta alla classifica, con da una parte i padroni di casa decisi a confermare il positivo risultato dell’andata e dall’altra gli ospiti determinati a vendicare il ko di misura dell’andata e a guadagnare la leadership solitaria. E’ stata una bella gara, grande la cornice di pubblico, con la formazione astigiana che ha sempre condotto nel punteggio, guadagnando via via margine e respingendo il tentativo di rimonta dell’ex di turno Yohan Pierron, fermatosi sull’11-8. Grazie a questo risultato i piemontesi salgono in vetta e confermano che con il pieno recupero di Manuel Beltrami, migliore in campo sabato, sono la squadra da battere.

Conferma il suo buon momento il Sommacampagna che sul terreno di casa supera al termine di una dura contesa il Castellaro, in un match che metteva in palio un posto tra le prime quattro. Partita equilibrata, con i mantovani avanti all’inizio e i veronesi pronti a recuperare e a mettere la testa avanti. Equilibrio fino in fondo, ma parte finale di gara favorevole a Sandro Albertini e soci, che più lucidi e concreti facevano propria l’intera posta in palio, respingendo così l’assalto al quarto posto degli atleti di Renzo Tommasi.
Soffre e non poco il Carpeneto che nel derby alessandrino con il Cremolino ha la meglio per 13-10. Alberto Botteon e soci rimangono così al terzo posto, con una lunghezza di vantaggio rispetto al Sommacampagna.
Tutto facile per il Solferino che con una prova convincente supera nettamente nel derby un Medole mai in partita ed in grado di controbattere al gioco proposto dalla formazione di Mario Spazzini. Finale di 13-3 ed il secondo centro consecutivo per il Solferino che pare aver superato il periodo di appannamento che ha attraversato a cavallo tra la fine del girone di andata e l’inizio del ritorno.

Chiude la giornata la bella affermazione del Castiglione sul campo di un sempre più fanalino di coda Mezzolombardo, che vede sempre più ridursi le possibilità di permanenza nella massima serie. Dopo un avvio di marca ospite, i trentini riuscivano a rifarsi sotto e ad agguantare il 9 pari, ma i mantovani confermavano di avere qualcosa in più nella parte finale di gara e con un ottimo rush conquistavano per 13-10 l’intera posta in palio. La compagine del presidente Celso Caiola sale così a quota 14 punti e raggiunge in classifica all’ottavo posto la Cavrianese, mentre sempre più complicata si fa la situazione del Mezzolombardo, fermo a quota 6, che vede sempre più allontanarsi il penultimo posto, distante ora ben 6 lunghezze a sei giornate dal termine del campionato.
Turno di riposo osservato dalla Cavrianese che tornerà in campo domenica sul campo di casa contro il Sommacampagna.

  • Condividi sui social

Lascia un commento per questo articolo

Mennea Day 2014

13/09/2014