Mission X: allenati come un astronauta

Fitness News

Pubblicato il: 01/02/2012



Lo sport non è solamente ciò che noi intendiamo nel senso più classico del termine. Per praticare attività fisica e tenersi in allenamento non bisogna necessariamente essere dei campioni, allenarsi per quattro ore tutti i giorni o essere impegnati ogni week-end in gara di un qualche torneo famoso o non.

Certo, chi fa una determinata vita ha i propri privilegi, ma anche alcuni svantaggi. Il training varia molto da attività ad attività e non è mai facile avere costanza e continuare tutto il tempo. Spesso da bambini si idealizza uno sport o una professione, senza però essere davvero consci di cosa tutto ciò comporti.

Da piccoli quanti bambini volevano fare l’astronauta? Ecco, adesso si può sapere che cosa voglia dire fare questa vita. Nasce tutto da un’iniziativa promossa dalla NASA e dalla ESA. Domani ci sarà la cerimonia di apertura del progetto internazionale Mission X. Si tratta di un progetto volto a comunicare ai bambini tra gli 8 ed i 12 anni quanto siano importanti una corretta alimentazione e l’attività fisica.

La prima edizione di Mission X coinvolse 300 studenti italiani ed otre 4 mila da tutto il mondo. L’obiettivo è “essere in perfetta forma” e si sfrutta come esempio l’astronauta. Durante questo evento, tra le altre attività, i ragazzi si cimenteranno negli allenamenti quotidiani terrestri degli astronauti.

Per tutte le informazioni vi invitiamo a visitare il sito ufficiale in lingua inglese.

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni