HC Valpellice BD – SG Hafro Cortina: 1-4

Hockey su ghiaccio News

Pubblicato il: 27/12/2011


HC valpellice - Foto di Iwan Foppa di OptikRapid

HC valpellice - Foto di Iwan Foppa di OptikRapid

La prima partita del tour de force natalizio si risolve al 3º periodo, quando un tocco ravvicinato di Moser porta il Cortina avanti 1-2 e incanala la partita a favore degli ospiti.
La Valpe gioca bene per due tempi, reggendo con ordine e ribattendo ad ogni assalto degli ampezzani senza mostrare segni di cedimento, ed anzi andando per prima in vantaggio nel secondo periodo; purtroppo, però, sono ancora una volta gli ospiti ad uscire dalla Scorpion Bay Arena con la posta piena, ed una Valpe volenterosa e in crescita non risulta ancora sufficiente.
Davanti ad una buona cornice di pubblico (1.960 spettatori complessivi), il primo periodo si anima a buon ritmo e mostra una partita piacevole; Frigo fa sospirare il Cotta dopo appena 1′ girando in porta un invito dalla sinistra, ma Levasseur mostra subito la serata “di grazia” e sventa. Lo stesso Frigo all’8′ spara in porta il primo powerplay della serata dalla destra con pregevole one-time che fa eco ad una discesa di Felicetti, ma ancora Levasseur nega.
Una bella azione corale degli ampezzani chiamano al 13′ il rientrante Leinonen alla parata in spaccata, ma il tempo si esaurisce con ghiotte occasioni per la Valpe: Desmet al 17′ fallisce l’1 contro 0, un deck davanti porta in powerplay di Sirianni finisce sulla traversa, ed infine Nikiforuk non chiude in rete il doppio powerplay a favore.
La frazione centrale, sempre equilibrata e rapida, vede andare in rete Pozzi in apertura di tempo, abile a ribadire in rete l’azione di Urquhart-Nikiforuk. Il vantaggio dei Bulldogs resiste per tutto il tempo, con un’ottimo penalty killing che resiste anche a 2′ di 3 contro 5 fra il 33′ ed il 35′.
Leinonen, dopo alcune buone parate, capitola al 38′, quando Adami infilza la gabbia torrese con un tap-in su assist di Menei dalla sinistra.
Ad un match tirato ed apertissimo fin qui esibito, la terza frazione contrappone una trama ben meno avvincente: in apertura un powerplay dal buon possesso di puck, ma troppo lento per impensierire Levassuer, non porta a reti della Valpe che, per ironia della sorte, appena tornata in parità numerica, subisce anzi la rete del vantaggio cortinese: Moser insacca sotto porta e i piemontesi accusano il colpo.
La squadra, dopo aver ben interpretato fin qui il match, si disunisce e fatica a ricomporsi; azioni isolate sembrano mostrare una Valpe disorientata che, come da copione, al 54′ subisce il terzo goal dei bellunesi: polso dalla blu di Menei e deviazione di Felicetti che insacca.
La Valpe prova a reagire con un powerplay che ancora non trova la rete poco dopo, e nonostante coach Ellis chiami il timeout e il goal venga sfiorato nell’ultimo minuto, è il Cortina ad insaccare a porta vuota l’ultima rete della serata.
Ad un match che solo in parte mostra segni di progresso, si aggiunge tuttavia la buona notizia del rientro di Kantee (dopo quello di Frigo) che accorcia un po’ la lista dell’infermeria.
Nell’elenco degli infortunati rimangono tuttavia 3 elementi di spicco del roster: dal goalie titolare Regan (persistente problema agli adduttori), ad Huddy alle prese con fastidiose sindromi da post commozione cerebrale, come Awe, anch’esso vittima di trauma al capo. Il primo è tuttavia tornato sul ghiaccio ad allenarsi in no-contact training e si spera in un completo recupero in 15-20 giorni, mentre per Awe il trauma, ancora recente, non fornisce un quadro certo e l’evoluzione in corso darà maggiori dettagli solo nei prossimi giorni.
Il prossimo incontro, ancora in casa, sarà il 28/12 contro la capolista Valpusteria, in una sfida impegnativa contro un avversario molto quotato.

HC VALPELLICE Bodino Engineering – SG Hafro Cortina 1-4 [0-0; 1-1; 0-3]
Tiri: Valpe 30 – Cortina 24
Penalità: Valpe 10 – Cortina 12

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni